LA QUALITÀ DELLA PASTA GRANORO

La qualità della pasta Granoro è frutto della passione, della cura e dell’attenzione posta in tutte le fasi di lavorazione, che armonizzano l’antica tradizione pastaria con le moderne tecnologie produttive.

SOLO SEMOLE SELEZIONATE

Per la produzione della pasta Granoro si utilizzano semole selezionate. La qualità e la quantità delle proteine della semola e in particolare del glutine si traducono nella capacità di formare, durante l’impasto, un reticolo sufficientemente resistente in grado di trattenere l’amido che tenderebbe invece a gelatinizzare e a disperdersi nell’ambiente acquoso. La pasta Granoro così, non risulta collosa in superficie, ma consistente ed elastica e non si ammassa nel piatto dopo la cottura.

IL PROCESSO PRODUTTIVO

Tutto il processo produttivo della pasta Granoro è attentamente controllato ed è il frutto di anni di esperienza del fondatore, Attilio Mastromauro. È una pasta di qualità, dal profumo e dal colore intensi, tipici del grano duro dorato dal sole, dal giusto spessore e con un tempo di cottura equilibrato.

LA PASTA SECONDO GRANORO

Tenace, elastica e corposa, anche molte ore dopo la cottura. Il “giusto spessore” per una cottura breve e omogenea. Il colore giallo-oro tipico del grano duro dorato dal sole. Porosa, per un’ottima resa e la massima digeribilità. Niente amido nell’acqua di cottura, che resta limpida e senza residui. Un alto contenuto proteico e il profumo inconfondibile del miglior grano duro. È questa la Pasta secondo Granoro. Un risultato che si deve all’arte e alla tecnica pastaria affinata da Attilio Mastromauro nel corso della sua vita ultracentenaria, tutta dedicata alla regina della tavola italiana.

SI MANTIENE COMPATTA ED ELASTICA A LUNGO DOPO LA COTTURA

L’alta qualità delle semole insieme al processo produttivo utilizzato, fanno si che la pasta Granoro resti sciolta e tenace anche a distanza si diverse ore dopo la cottura.

SI LEGA FACILMENTE
CON IL CONDIMENTO

Grazie alla porosità della pasta Granoro, il condimento si lega alla superficie attribuendo alla pietanza un gusto rotondo e pieno.

CONSERVA UN INTENSO PROFUMO
DI GRANO DURO

Il suo profumo arricchisce il gusto ed esalta l’armonia degli ingredienti utilizzati nelle preparazioni.

GRANORO NON UTILIZZA
ALTE TEMPERATURE DI ESSICCAZIONE

L’utilizzo delle alte e altissime temperature nel processo di essiccazione conferiscono alla pasta una qualità solo apparente, provocando un decadimento nutrizionale del prodotto ed in particolare una riduzione di circa il 40% della disponibilità di un aminoacido essenziale, quale la lisina. La scelta di Granoro è quella di utilizzare temperature di essiccazione equilibrate (medio-medio alte) al fine di salvaguardare gli aspetti nutrizionali e qualitativi come tenuta di cottura, colore e sapore.

L’IMPORTANZA DELL’AMIDO,
DELLE PROTEINE E DEL GLUTINE

L’amido è uno zucchero complesso a lento assorbimento, utile per il nostro cervello.
Le Proteine sono macromolecole costituite da catene di amminoacidi, necessarie per il funzionamento degli organi e dei muscoli del nostro corpo e per fornirci energia.
Il glutine è la più importante delle proteine presenti nel grano duro, perché la sua struttura molecolare reticolare ha la funzione di imbrigliare tutte le sostanze nutritive della pasta compreso l’amido, evitando che si disperdano nell’acqua di cottura.
La pasta Granoro è prodotta con semole di grano duro che hanno un glutine di qualità.

LA PASTA GRANORO
HA UNA COTTURA UNIFORME ED UN’ALTA RESA

Nel processo produttivo della pasta Granoro la scelta della trafilazione è determinante per conferire ai diversi formati una giusta porosità ed un adeguato spessore.
Tutti i formati sono studiati in modo da avere una cottura uniforme e garantire una giusta resa.
Da 100g di pasta cruda Granoro dopo cottura si ottengono, a seconda dei formati, da 200g a 250g di prodotto cotto. Questo grazie alla porosità ed alla capacità di assorbimento l’acqua durante la cottura, conservando al contempo la consistenza e la tenuta.

LA PASTA GRANORO
LASCIA LIMPIDA L’ACQUA DI COTTURA

Maggiore è la qualità e la quantità del glutine della semola utilizzata, più questo reticolo proteico sarà in grado di trattenere i granuli di amido che durante la cottura assorbono acqua e si gonfiano, non facendoli disperdere in acqua durante la cottura. L’acqua così, risulterà limpida e senza residui, la pasta avrà conservato le sostanze nutritive e non presenterà nessuna collosità sulla superficie. Tutto questo anche a vantaggio della digeribilità e della resa.