Granoro al fianco della XV edizione de “I Dialoghi di Trani”

Ritorna anche quest’anno a Trani il Festival culturale de “I Dialoghi di Trani” in programma dal 20 al 25 settembre in alcuni luoghi culturali simbolo della città di Trani (il Castello, la Biblioteca comunale e Polo Museale), ma estesa anche ad alcuni Comuni limitrofi (Bisceglie e Corato).

La XV edizione de I Dialoghi di Trani pone al centro della riflessione un invito a ripensare e riprogettare il nostro tempo vissuto nell’ottica tutta umana della “condivisione” e scoprire in quale misura e prospettiva poniamo la questione legata all’equilibrio tra istanze individuali e risposte condivise.

Insieme ai principali protagonisti della scena culturale, politica ed economica internazionale, ai Dialoghi ci si domanderà se “le attuali crisi di sistema: economiche, occupazionali, sociali, ambientali rischiano di innescare un’escalation individualista” e come allargare il nostro spazio privato favorendo l’apertura come disponibilità a condividere.

A discuterne, oltre al filosofo Remo Bodei, si avvicenderanno tra gli altri: il filologo classico Luciano Canfora; l’economista Carlo Cottarelli, Direttore esecutivo del Fondo Monetario Internazionale; il magistrato Piercamillo Davigo; lo storico dell’arte Tomaso Montanari; il direttore generale dell’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, Massimo Bray; lo scrittore e sceneggiatore Petros Markaris; il critico e storico dell’arte Vittorio Sgarbi; il costituzionalista Michele Ainis; il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti; il fisico Guido Tonelli, professore dell’Università di Pisa, tra i principali protagonisti della scoperta del bosone di Higgs; Marco Drago, ricercatore al Max Planck di Hannover, responsabile di una delle analisi in tempo reale per la ricerca di onde gravitazionali all’interno della collaborazione LIGO-Virgo; giornalisti e scrittori come: Benedetta Tobagi, Michele Serra, Francesco Piccolo, Michela Murgia, Gianrico Carofiglio, Giovanna Zucconi, Sergio Rizzo, Marcello Sorgi, Piero Dorfles, Giorgio Zanchini, Pietro Del Soldà, Cristina Battocletti, Bruno Ventavoli, Luigi Spinola; il filosofo Paolo Flores D’Arcais, direttore della rivista MicroMega, che compie 30 anni; il banchiere e presidente di Banca Santander Ettore Gotti Tedeschi; il filosofo e giornalista Armando Massarenti; gli storici Eva Canaterella e Luigi Labruna; l’antichista Piero Totaro; la psicoterapeuta e scrittrice Gianna Schelotto; l’ecologista e vincitore del Goldman Enviromental Prize 2013, Rossano Ercolini; il regista Gennaro Nunziante, che ha diretto i film dell’attore Checco Zalone; lo scrittore e vincitore del Premio Strega 2016, Edoardo Albinati; il finanziere Guido Maria Brera; Francesco Boccia, economista e Presidente della V Commissione parlamentare Bilancio Tesoro e Programmazione; il dj, economista e gastronomo Daniele De Michele, in arte Donpasta; il pianista Ramin Bahrami che chiuderà la rassegna con una lezione-concerto in Cattedrale.

Anche per la XV edizione non mancherà il sostegno di GRANORO, da anni vicino ad una manifestazione così ambiziosa.

Riconfermata la partecipazione del Comune di Corato, che ospiterà il primo evento del Festival, martedì 20 settembre, alle ore 20.00 presso il Teatro Comunale con “Artusi Remix”, Viaggio nella cucina popolare italiana, a cura del performer Daniele De Michele, alias “Dj DonPasta”, celebrato dal New York Times come custode dei sapori della tradizione alla ricerca delle ricette della cucina popolare.

Nei cinque giorni della rassegna che sarà inaugurata mercoledì 21 al Castello dal Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, ai dialoghi seguiranno presentazioni di libri, caffè con gli autori, mostre e concerti.

La XV rassegna si concluderà con un omaggio speciale all’affezionato pubblico de I Dialoghi di Trani, con un momento artistico di grande impatto scenico: domenica 25 settembre alle ore 21.30 nella Cattedrale di Trani il pianista Ramin Bahrami, il più grande interprete vivente del compositore tedesco Johann Sebastian Bach, terrà una conferenza concerto dal titolo “Il mio Bach”.

I Dialoghi di Trani, oltre al sigillo della città di Trani e il premio Gutenberg per l’edizione 2013, hanno ricevuto nel 2009 il Premio per la migliore manifestazione di promozione del libro e della lettura di rilevanza nazionale, conferito dal Ministero per i Beni e le Attività culturali, Centro per il libro e la lettura, diventando uno dei più importanti eventi culturali del Sud Italia, seguitissimo da un pubblico di lettori appassionati e dalla stampa nazionale.

I Dialoghi di Trani, realizzata dall’ Associazione Culturale “La Maria del porto”, ha ricevuto l’Adesione del Presidente della Repubblica la medaglia di rappresentanza.

le più recenti

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.