UN NUOVO TEST DA SFORZO CARDIOPOLMONARE PER L’UMBERTO I DI CORATO

Granoro e la famiglia Mastromauro - al fine di potenziare l’offerta e l’efficienza della struttura ospedaliera coratina - hanno consegnato nella mattinata di oggi 2 ottobre il CPET (CardioPulmonary Exercise Testing) o Test da sforzo cardiopolmonare, considerato uno dei test più completi utilizzati in campo cardiologico, perché consente di valutare la risposta all’esercizio di cuore e polmoni sia di pazienti con potenziali patologie cardiorespiratorie o metaboliche, che di atleti.

Era stato annunciato durante la giornata conclusiva dell’XI edizione del Progetto Media: anche per il 2023 Granoro, da sempre sostenitore del progetto ideato dall’Associazione Salute e Sicurezza onlus (rivolto agli studenti delle prime classi delle quattro Scuole Medie di Corato), ha confermato il proprio supporto all’Ospedale Umberto I di Corato.

Grazie all’Associazione Salute e Sicurezza Onlus, presieduta da Roberto Mazzilli, di cui fanno parte operatori e infermieri che provengono da altri reparti dell’Ospedale di Corato, e alla collaborazione dei medici dei reparti di Cardiologia e Pediatria è stato possibile diffondere la cultura della prevenzione con screening gratuiti (elettrocardiogramma, rilevamenti ponderali, ecc.), con l’obiettivo di prestare un’adeguata attenzione sui comportamenti a rischio e sulla salute degli adolescenti.

 

Granoro e la famiglia Mastromauro – al fine di potenziare l’offerta e l’efficienza della struttura ospedaliera coratina – hanno consegnato nella mattinata di oggi 2 ottobre il CPET (CardioPulmonary Exercise Testing) o Test da sforzo cardiopolmonare, considerato uno dei test più completi utilizzati in campo cardiologico, perché consente di valutare la risposta all’esercizio di cuore e polmoni sia di pazienti con potenziali patologie cardiorespiratorie o metaboliche, che di atleti.

 

Il Dott. Claudio Paolillo, Primario del Reparto di Cardiologia dell’Umberto I di Corato, sottolinea l’importanza della nuova apparecchiatura: «Il test cardiopolmonare – spiega – è un test da sforzo classico con contemporanea misura dei gas espirati da cui si ottengono diversi parametri che permettono di valutare la capacità funzionale totale del paziente, la severità della compromissione funzionale e la sua progressione. Inoltre, è il test principale per la stratificazione prognostica e l’indicazione al trapianto di cuore, è utile nella valutazione dell’efficacia terapeutica farmacologica e come test di supporto per la diagnosi ed il follow-up per i pazienti con ipertensione arteriosa polmonare primitiva». Uno strumento prezioso, da oggi a disposizione degli operatori e dei pazienti della Cardiologia.

 

Questa ulteriore strumentazione si aggiunge alle precedenti donazioni di Granoro che hanno visto beneficiari i reparti di Cardiologia e Pediatria dell’Umberto I di Corato: nel 2011, l’ecocardiografo portatile; nel 2012, quattro monitor multiparametricinel 2013, l’ecografo cardiaco portatile, essenziali perché fosse possibile costituire il Reparto di Cardiologia completo di posti letto; nel 2014, un kit High-Tech per le prove da sforzo; nel 2016 e nel 2017 nuove apparecchiature elettromedicali; nel 2018, nuovi elettrocardiografi; nel 2019 un Vein Viewer Flex (dispositivo portatile di imaging, un rilevatore cioè che permette di visualizzare le vene e consente un accesso vascolare sicuro e meno traumatico per i pazienti, soprattutto di età pediatrica, utilizzabile per la visualizzazione del patrimonio venoso periferico); nel 2020, due postazioni complete per l’esecuzione di esami Emogas Analitici (EGA) secondo gli standard più elevati e supporti per la ventilazione non invasiva, quali Saturimetri digitali, Caschi e Maschere per Ossigenoterapia e CPAP.

 

Inoltre, un defibrillatore automatico è stato donato, nel 2015, da Granoro a ciascun plesso delle Scuole Medie di Corato: tale strumento è fondamentale per ristabilire, in caso di arresto cardiaco, il battito del cuore.

 

Il Presidente dell’Associazione Salute e Sicurezza, Roberto Mazzilli, dichiara: «è bello realizzare ciò in cui si crede, in cui investi impegno ed è soprattutto gratificante raccoglierne i frutti per il bene comune. Ringrazio la famiglia Mastromauro e il team dell’Associazione per questa meravigliosa sinergia.»

 

«Anche quest’anno – ha dichiarato Marina Mastromauro, Amministratore Delegato di Granoro – nel nostro piccolo abbiamo voluto supportare l’Ospedale della nostra città dotando il Reparto di Cardiologia di un importante strumento diagnostico. A tutto il Reparto va il nostro ringraziamento per la passione e l’impegno che profondono nel loro lavoro in reparto e durante il Progetto Media. Progetto, quest’ultimo, che i medici del reparto di Cardiologia di Corato con il supporto prezioso di tutti gli infermieri e operatori che aderiscono all’Associazione di volontariato Salute e Sicurezza svolgono a titolo gratuito per il bene della collettività e dei giovanissimi.

Il Servizio Sanitario Nazionale e la Pubblica Istruzione sono le più grandi conquiste realizzate in Italia dalla fondazione della Repubblica, un esempio per tante Nazioni Europee e non solo.

La tutela della salute è un diritto sancito dall’art. 32 della Costituzione Italiana, come il diritto all’istruzione, art. 34 e sono strutturalmente legati al principio dell’uguaglianza.

Sulla Sanità e l’Istruzione si deve sempre investire, correggendo certo errori di gestione e sprechi, ma mai si devono operare tagli.

“Un’oncia di prevenzione vale una libbra di cura”: mai più veritiera è questa citazione del giovane filosofo Benjamin Franklin.»

le più recenti

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.